Poe fu davvero uno scrittore di horror?

I generi letterari trattati da Poe

Edgar Allan Poe viene sempre nominato come maestro dell’orrore, ma considerando i generi narrativi dei suoi racconti, possiamo ancora definirlo uno scrittore del genere horror?

Dei 67 racconti che ha scritto soltanto il 31% è rappresentato da storie dell’orrore, cioè 21 racconti. Okay, è pur sempre quasi un terzo della sua produzione e non possiamo sottovalutarlo.

C’è però un valore che non possiamo non considerare: il 37% delle storie è di stampo umoristico, fra parodia e satira. Se per 21 racconti dell’orrore Poe è definito maestro del genere, come dovremmo allora definirlo per 25 racconti umoristici?

Strano che questa sua produzione sembri quasi sempre dimenticata, eppure vanta titoli molto ben noti, come “Gli occhiali” (The Spectacles), “Il sistema del Dottor Catrame e del Professor Piuma” (The System of Doctor Tarr and Professor Fether), “La milleduesima storia di Scheherazade” (The Thousand-and Second Tale of Scheherazade).

Quindi i generi letterari più trattati da Poe sono l’umorismo e l’orrore, che complessivamente annoverano 46 storie, cioè il 68% della produzione.

Il resto dei racconti spazia tra fantascienza (con 6 storie), avventura (con 5), poliziesco (con 4), fantasy e sketch (entrambi con 2), e perfino letteratura di viaggio e storie d’amore, entrambi con una sola storia ciascuno.

Concludendo, possiamo soltanto dire che Edgar Allan Poe fu uno scrittore versatile, forse tra i più versatili, visto che oltre ai racconti scrisse saggi, un romanzo, articoli, recensioni, poesie, riflessioni (i Marginalia), prefazioni e altro ancora.

Elenco dei racconti di Poe per genere letterario

Avventura

  1. L’impareggiabile avventura di un certo Hans Pfaal (The Unparalleled Adventureof One Hans Pfaal)
  2. Lo scarabeo d’oro (The Gold Bug)
  3. Manoscritto trovato in una bottiglia (Ms. Found in a Bottle)
  4. Un racconto delle Ragged Mountains (A Tale of the Ragged Mountains)
  5. Una discesa nel Maelstrom (A Discent into the Maelstrom)

Fantascienza

  1. Colloquio di Monos e Una (The Colloquy of Monos and Una)
  2. Dialogo di Eros e Charmion (The Conversation of Eiros and Charmion)
  3. Il potere delle parole (The Power of Words)
  4. La beffa del pallone(The Balloon-Hoax)
  5. Mellonta Tauta (Mellonta Tauta)
  6. Rivelazione mesmerica (Mesmeric Revelation)

Fantasy

  1. L’isola della fata (The Island of the Fay)
  2. Silenzio. Favola (Silence. A Fable)

Horror

  1. Berenice (Berenice)
  2. Il barile di Amontillado (The Cask of Amontillado)
  3. Il cuore rivelatore (The Tell-Tale Hearth)
  4. Il demone della perversità (The Imp of the Perverse)
  5. Il gatto nero (The Black Cat)
  6. Il pozzo e il pendolo (The Pit and The Pendulum)
  7. Il ritratto ovale (The Oval Portrait)
  8. Il seppellimento prematuro (The Premature Burial)
  9. L’appuntamento (The Assignation)
  10. L’uomo della folla (The Man of the Crowd)
  11. La caduta della casa degli Usher (The Fall of the House of Usher)
  12. La cassa oblunga (The Oblong Box)
  13. La mascherata della Morte Rossa (The Mask of the Red Death)
  14. La verità sul caso del signor Valdemar (The Facts in the Case of M. Valdemar)
  15. Ligeia (Ligeia)
  16. Metzengerstein (Metzengerstein)
  17. Morella (Morella)
  18. Ombra. Parabola (Shadow. A Parable)
  19. Re Peste. Storia con allegoria (King Pest. A Tale Containing an Allegory)
  20. Saltaranocchio (Hop-Frog)
  21. William Wilson (William Wilson)

Letteratura di viaggio

  1. Mattino sul Wissahiccon – L’alce

Poliziesco

  1. I delitti della Rue Morgue (The Murders in the Rue Morgue)
  2. Il mistero di Marie Roget. Seguito di “I delitti della Rue Morgue (The Mystery of Marie Roget. A Sequel to “The Murders in the Rue Morgue”)
  3. La lettera rubata (The Purloined Letter)
  4. “Sei stato tu” (“Thou Art The Man”)

Sketch

  1. Il dominio di Arnheim (The Domain of Arnheim)
  2. Il villino di Landor. Pendant a “Il dominio di Arnheim” (Landor’s Cottage. A Pendant to “The Domain of Arnheim”)

Storie d’amore

  1. Eleonora (Eleonora)

Umoristico/Satira/Parodia

  1. Gli occhiali (The Spectacles)
  2. “Icsando un paragrabo” (“X-ing a Paragrab”)
  3. Bon-Bon (Bon-Bon)
  4. Celebrità (Lionizing)
  5. Il diavolo in campanile (The Devil in the Belfry)
  6. Il sistema del Dottor Catrame e del Professor Piuma (The System of Doctor Tarr and Professor Fether)
  7. L’angelo del bizzarro. Stravaganza (The Angel of the Odd. An Extravaganza)
  8. L’uomo d’affari (The Business Man)
  9. L’uomo interamente consumato. Racconto connesso con la recente campagna contro i Bugaboo e i Kickapoo (The Man That Was Used Up. A Tale of the Late Bugaboo and Kickapoo Campaign)
  10. La milleduesima storia di Scheherazade (The Thousand-and Second Tale of Scheherazade)
  11. La sfinge (The Sphinx)
  12. Le Duc De l’Omelette (Le Duc De l’Omelette)
  13. Mai scommettere la testa col diavolo. Racconto con morale (Never Bet the Devil Your Head. A Tale With A Moral)
  14. Mistificazione (Mystification)
  15. Perché il francesino porta il braccio al collo (Why the Little Frenchman Wears His Hand in a Sling)
  16. Quattro bestie in una. L’uomo cameleopardo (Four Beasts in One. The Homo-Cameleopard)
  17. Quattro chiacchiere con una mummia (Some Words with a Mummy)
  18. Senza fiato. Un racconto né simile né diverso da quelli del “Blackwood” (Loss of Breath. A Tale neither in nor out of “Blackwood”)
  19. Tre domeniche in una settimana (Three Sundays in a Week)
  20. Un racconto di Gerusalemme (A tale of Jerusalem)
  21. Vita letteraria del cavalier Bob Arnese. Defunto direttore dello “Strambroccolo” narrata dallo stesso (The Literary Life of Thingum Bob, Esq. Late Editor of the “Goosetherumfoodle” By Himself)
  22. Von Kempelen e la sua scoperta (Von Kempelen and his Discovery)
  23. Come scrivere un articolo alla Blackwood (How To Write A Blackwood Article)
  24. La truffa considerata come una delle scienze esatte (Diddling Considered as One of the Exact Scienced)
  25. Un caso imbarazzante (A Predicament)

8 commentiOn Poe fu davvero uno scrittore di horror?

  • L’ho sempre pensato come scrittore a tutto tondo,con un suo tratto peculiare che si rispecchia nei vari generi trattati.

  • Ciao Daniele, Edgar Allan Poe, come nell’elenco delle opere sopracitato è uno scrittore versatile, non c’è dubbio. A volte però anche l’aspetto conta e forse proprio per questo, viene considerato uno scrittore di genere Horror.

    • Sì, il suo aspetto dall’aria malinconica e macabra e anche il mistero sulla morte hanno contribuito senz’altro. Oltre ai vari racconti horror che hanno avuto successo.

  • Poe è stato molto apprezzato da autori come Baudelaire, che lo tradusse, Mallarmé e Lovecraft, che lo considerò un maestro dell’orrore. Sono tuttavia d’acccordo con quello che si è detto nei commenti: non è classificabile in un genere letterario proprio per la sua versatilità. Ha qualche elemento ricavato dal romanzo gotico, rielaborato però con grande originalità.

    • Ciao Fabrizio, benvenuto nel blog. Hai detto bene, Poe non può essere classificato in un solo genere, perché in pratica li ha provati quasi tutti.

  • Per non parlare della produzione poetica, che, per i noti problemi di traduzione (della poesia in generale), e per il declino del genere in sé, qui in Italia è uno degli aspetti di autori stranieri quasi sempre ignorati (pensa anche a Goethe o a Puskin), ancor meno classificabile come puro “horror”.

Lascia un commento:

La tua email non sarà pubblicata.

Mobile Sliding Menu