Il giocatore di scacchi di Maelzel

Il giocatore di scacchi di MaelzelPer la case editrice Mursia è appena uscito questo saggio di Poe, che scrisse fra il 1835 e il 1836 col titolo Maelzel’s Chess-Player. Fu pubblicato la prima volta nell’aprile 1836 sul Southern Literary Messenger.

Il giocatore di scacchi fu inventato nel 1769 dal Barone Kempelen (cognome connesso al Kempelen che ritroviamo nel racconto Von Kempelen and His Discovery), un nobiluomo di Presburg in Ungheria. L’automa fu portato poi a Londra da Maelzel nel 1783 e 1784.

Il libro in questione, pubblicato dalla Mursia, è abbastanza piccolo, un vero tascabile, in brossura, un volumetto che raggiunge le 80 pagine grazie alla ridotte dimensioni unite a un’insolita grandezza del carattere.

Estremi del libro

  • Ugo Mursia Editore
  • 9 gennaio 2012
  • 80 pagine
Informazioni su Daniele Imperi 662 Articoli
Scrivo testi per il web e correggo bozze di manoscritti. Scrivo anche sul mio blog «Penna blu» e sull’aerosito ufficiale di F.T. Marinetti.

2 Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*