I genitori “adottivi” di Edgar Allan Poe

John e Frances Allan

Prima di addentrarci nelle biografie dei coniugi Allan, occorre precisare che Edgar Poe non fu mai adottato formalmente (legalmente) da loro, per via delle frequenti tensioni fra lui e John Allan, nonostante iniziasse poi a firmarsi con due cognomi, Allan Poe.

Dopo la prematura morte per un’imprecisata malattia della madre Eliza, avvenuta l’8 dicembre 1811 all’età di 24 anni, Edgar, di quasi tre anni, fu accolto in casa degli Allan, a Richmond – la famiglia Poe si trovava già in quella città.

La mancata adozione di Edgar da parte di John Allan ebbe un’enorme conseguenza nella vita del ragazzo: Edgar non avrebbe ereditato nulla alla morte di Allan. Era nato povero e povero sarebbe rimasto fino alla fine dei suoi giorni.

Edgar accolto in casa Allan

Frances AllanFrances Allan era una delle donne caritatevoli di Richmond che si interessarono all’attrice Eliza Poe, malata e indigente. Era anzi una delle tre donne che risposero alla richiesta di aiuto di Eliza Poe pubblicata sul «Richmond Inquirer».

Alla morte di Eliza, Frances, colpita dall’insolito fascino e dalla precocità di Edgar, convinse il marito ad accogliere il bambino con loro. All’epoca abitavano sopra il negozio di Allan e Ellis, all’angolo nordest tra la Main e la Tredicesima Strada.

E così, il 26 dicembre 1811, il piccolo Edgar venne portato a casa di John e Frances Allan. La coppia, che viveva con la sorella minore di Frances, Ann Moore Valentine (detta Nancy), non aveva figli. Anche la sorella di Edgar, Rosalie, restò a Richmond, in Virginia, accolta dalla famiglia Mackenzie, mentre il fratello Henry rimase con i nonni a Baltimora.

Pochi giorni più tardi, il 7 gennaio 1812, il reverendo John Buchanan battezzò il bambino come “Edgar Allan Poe”. John e Frances Allan furono probabilmente i suoi padrini.

Nel 1814, all’età di cinque anni, Edgar iniziò la sua istruzione. La sua insegnante fu Clotilda o Elizabeth Fisher. Per poco tempo, l’anno successivo, frequentò la scuola del signor William Ewing.

John e Frances Allan

John AllanJohn Allan nacque il 10 settembre 1779 in Scozia, a Dundonald, nell’Ayrshire, ed emigrò negli Stati Uniti (stabilendosi a Richmond) prima del 29 gennaio 1795, lavorando per lo zio William Galt, stabilito lì come mercante e commerciante di maggior successo del suo tempo in Virginia.

L’anno successivo formò una società mercantile, la Ellis & Allan, con Charles Ellis, anch’egli impiegato nel negozio di William Galt.

Il successo commerciale gli permise di sposare, il 5 febbraio 1803, Frances (“Fanny”) Keeling Valentine, anch’ella di Richmond – anch’ella di Richmond e cugina della moglie di Charles Ellis – nata il 14 febbraio 1784 da John Valentine e Frances Thorowgood (conosciuta anche come “Keeling”).

Fanny rimase orfana in giovane età. Insieme alla sorella minore Ann fu allevata dalla loro sorellastra, Sarah Valentine, e da suo marito John Dixon.

John Allan divenne cittadino americano il 4 giugno 1804. Allo scoppio della cosiddetta guerra del 1812 fra il Regno Unito e gli Stati Uniti d’America, John Allan prestò servizio come soldato semplice nella compagnia del capitano Benjamin Pollard, nel 74° reggimento della milizia della Virginia, assegnato anche al 9° reggimento.

Di Frances Valentine, “Fanny”, si sa molto poco, se non che sembrò aver condotto un’esistenza tranquilla come ogni ricca signora di Richmond. Con Edgar ha sempre avuto ottimi rapporti.

Il trasferimento degli Allan in Inghilterra

La guerra terminò nel febbraio 1815 e pochi mesi dopo, il 22 giugno, gli Allan, insieme alla sorella di Frances, partirono per l’Inghilterra per fondare una filiale a Londra dell’azienda Allan & Ellis, a bordo della Lothair. Edgar aveva sei anni.

Il viaggio durò 34 giorni e il 27 luglio arrivarono in Inghilterra. Allan stabilì una sede della sua attività di vendita di tabacco, la Allan & Ellis, al numero 18 di Basinghall Street. Negli anni di permanenza in Inghilterra John Allan compì occasionalmente viaggi d’affari a Liverpool, Bristol e Manchester.

La famiglia abitò dapprima al numero 47 di Southampton Row, Russell Square, in una casa di proprietà della signora Martha How, e in seguito in un’altra casa, nella stessa via, Southampton Row, al numero 39, di proprietà di un certo signor Birch.

Nei cinque anni di soggiorno in Inghilterra gli Allan provvidero all’istruzione del piccolo Edgar, iscrivendolo nel 1816 al collegio delle signorine Dubourg (Poe usò questo cognome nel suo racconto “I delitti della Rue Morgue” del 1841), al numero 146 di Sloan Street, nel quartiere Chelsea di Londra, dove il bambino era conosciuto come “Master Allan”. In collegio studiò geografia, ortografia e il Catechismo della Chiesa d’Inghilterra.

Due anni dopo, nel 1818, Edgar frequentò la Manor House School gestita dal reverendo John Bransby a Stoke Newington, una zona nella parte nord-occidentale del quartiere londinese di Hackney. Da questa esperienza ricaverà la descrizione della scuola per il racconto “William Wilson”, che pubblicherà vent’anni più tardi, nel 1839, nominando il dottor Bransby.

Dopo cinque anni terminò il soggiorno degli Allan in Inghilterra e il 22 luglio 1820 si imbarcarono sul Martha, giungendo a New York per una breve sosta prima di proseguire per Richmond, dove arrivarono il 27 luglio.

Dal periodo in Inghilterra conosciamo alcuni aspetti dell’indole di Fanny: dalla corrispondenza di John Allan con il socio Ellis sembra che egli non credeva alle indisposizioni di Fanny. In una lettera scrisse che si stava “lamentando come al solito”.

Da parte sua Fanny trovava “diabolico” che John ritenesse la sua salute migliore, contrariamente a tutto quanto ella pensasse.

Alcuni biografi pensano che i malori di Fanny fossero dovuti all’infedeltà di John Allan. È comunque risaputo che quando gli Allan accolsero Edgar, John aveva già avuto due figli con due donne diverse.

Nel 1821 gli Allan iscrissero Edgar alla scuola di Joseph H. Clarke e due anni dopo, forse nell’aprile 1823, a quella di William Burke.

A differenza dell’affetto reciproco con Frances, i rapporti con John Allan furono spesso tesi e infine, nel 1827, raggiunsero l’apice.

I rapporti fra Poe e John Allan

John Allan scrisse varie lettere dall’Inghilterra al socio Ellis, mettendolo al corrente degli sviluppi della società e accennando sulla salute del bambino, della moglie e della cognata. In una lettera John raccontò a Ellis che Edgar gli chiese di trasmettergli un messaggio: «Pa’, di’ qualcosa per me, di’ che non avevo paura di attraversare il mare».

Fu quando Poe divenne adolescente che i rapporti fra lui e John Allan iniziarono a guastarsi. In una lettera che scrisse al fratello di Edgar, William Henry, nel 1824 definì Edgar “infelice, imbronciato e di cattivo umore” e che “il ragazzo non possiede una scintilla di affetto per noi né un briciolo di gratitudine per tutta la mia cura e gentilezza nei suoi confronti”.

Allan definì Rosalie “la tua mezza sorella”, sollevando quindi dubbi sulla paternità della ragazza.

La fine dei loro rapporti si raggiunse nel febbraio 1826, quando Allan mandò Edgar all’Università della Virginia. Era un’università molto costosa, ma sebbene Allan, grazie all’eredità di suo zio, era divenuto un uomo molto ricco, Edgar non ebbe i fondi necessari per le spese di soggiorno.

Poe iniziò quindi a giocare d’azzardo, ritrovandosi a dover pagare non solo le parcelle universitarie, ma anche i debiti di gioco. Debiti che Allan si rifiutò di pagare. Poe fu dunque costretto a ritirarsi dall’università dopo solo un semestre.

Da notare, nello scambio di lettere, come Poe, rivolgendosi a John Allan, alternasse “Caro Signore” (Dear Sir) a “Mio caro papà” (My dear Pa’).

Al ritorno a Richmond le tensioni aumentarono e Poe, nel marzo 1827, dopo un pesante litigio, abbandonò la casa degli Allan. Il litigio sarebbe avvenuto il 19 marzo, poiché Edgar, in una lettera di quel giorno, scrisse a John Allan:

Dopo il modo in cui sono stato trattato ieri e quanto è accaduto tra noi questa mattina…

Edgar, come spiegò nella lettera, aveva rivolto i suoi pensieri al successo, come lo stesso Allan gli aveva insegnato, successo che non poteva trovare nella scuola inferiore, da qui il desiderio di frequentare l’università, speranze infrante da Allan.

Nella lettera Edgar rimproverò Allan di avergli ordinato di andarsene da casa, di mangiare il “pane dell’Ozio”. Poe chiese ad Allan di inviargli il baule coi libri e gli abiti e il denaro per raggiungere una città del Nord e mantenersi per un mese.

John Allan non invierà nulla a Edgar.

Un breve riavvicinamento

Frances Allan morì il 28 febbraio 1829 e fu sepolta nel cimitero di Shockoe Hill di Richmond. All’epoca Edgar era nell’Esercito, arruolatosi, sotto falso nome (usò Edgar A. Perry) il 26 maggio 1827.

Poe tornò a Richmond per un breve congedo e si accordò con Allan per ottenere un appuntamento a West Point.

Allan si risposò il 5 ottobre 1830 con Louisa Gabrielle Patterson, nata il 21 marzo 1800 a New York. Edgar non piacque mai a Louisa, che probabilmente vedeva come un’intrusa nella famiglia.

John Allan morì il 27 marzo 1834 di una malattia di origine sconosciuta. Anch’egli fu sepolto nel cimitero di Shockoe Hill. Non nominò Edgar nel suo testamento. Louisa morì invece all’età di 81 anni, il 21 aprile 1881.

John e Louisa ebbero tre figli:

  1. John Allan, Jr, nato il 23 agosto 1831 e ucciso nella battaglia di Fairfield, in Pennsylvania, il 3 luglio 1863. Era Tenente di cavalleria dell’esercito confederato. Sposò Henrietta Hoffman ed ebbe una figlia, Louise.
  2. William Galt Allan, nato il 5 ottobre 1832 e morto il 15 ottobre 1868. Sposò la vedova di suo fratello, Henrietta Allan. Anch’egli si arruolò nell’esercito confederato, nella fanteria della Virginia, e raggiunse il grado di Capitano.
  3. Patterson Allan, nato il 26 gennaio 1834 e morto il 6 settembre 1872. Sposò Mary Caroline Wilson. Ebbero due figli: John Wilson (1860-1873) e Genevieve (1857-1941), che sposò Dwight Preston Montague.

Fonti

  • “Edgar Allan Poe And His Adoptive Father Feuded For His Entire Life”, 19 gennaio 2020
  • “John Allan”, Edgar Allan Poe Society of Baltimore – People
  • Thomas H. Ellis, “Edgar Allan Poe,” Richmond Standard, May 7, 1881, p. 2, Edgar Allan Poe Society of Baltimore
  • “Poe and John Allan”, The World of Edgar Allan Poe
  • “Frances Keeling “Fanny” Valentine Allan”, Find a Grave
  • “To Fanny”, The Poe Museum
  • “John Allan”, Find a Grave
  • “Frances Keeling Allan”, Geni.com
  • “Mary Caroline Allan”, Geni.com
  • “Patterson Allan”, Geni.com
  • “Lieut. John Allan (CSA)”, Geni.com
  • “Louise Gabriella Allan”, Geni.com
  • “John Allan”, Geni.com
Informazioni su Daniele Imperi 662 Articoli
Scrivo testi per il web e correggo bozze di manoscritti. Scrivo anche sul mio blog «Penna blu» e sull’aerosito ufficiale di F.T. Marinetti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*