Poliziano

Una tragedia incompiuta

Fra il dicembre 1835 e il gennaio 1836 Poe pubblicò un dramma incompiuto sul «Southern Literary Messenger», con il titolo “Scenes from an Unpublished Drama”.

Nel giornale non fu rispettata la continuità delle scene, né comunque erano tutte disponibili: nel dicembre 1835 apparvero le scene IV, VI e VII e nel gennaio 1836 le scene III e IX. Mancano quindi le scene I, II, V e VIII.

Soltanto nel volume The Raven and Other Poems (1845) furono pubblicate le 5 scene disponibili, il cui titolo fu cambiato in “Scenes from ‘Politian’”.

Le traduzione del Poliziano

PolizianoLa prima traduzione francese si deve a William L. Hughes e fu inclusa, con il titolo

“Politien” nel volume Contes inedts d‘Edgar Poe (J. Hetzel, 1862).

Poliziano, pubblicato da Delotti Editore nel 1988, rappresenta la prima traduzione italiana completa, curata da Riccardo Reim (che anni prima ne aveva anche curato una messa in scena).

Nel 1912 Federico Oliviero pubblicò un volume delle Poesie di Poe, in cui incluse alcune “Scene dal dramma inedito Poliziano” (Bari, Laterza), non tutte riportate integralmente.

L’ispirazione del dramma teatrale di Poe

L’opera di Poe – seppur ambientata a Roma fra il XV e il XVII secolo – si basa sulla “tragedia di Beauchamp–Sharp” del 1825, conosciuta anche come “Tragedia del Kentucky”, un fatto che affascinò molto gli americani dell’epoca.

Il 6 novembre 1825, a Frankfort, Kentucky, Jereboam O. Beauchamp assassinò Solomon P. Sharp, procuratore generale del Kentucky. L’assassino fu processato e condannato. Sua moglie, Ann Cooke Beauchamp, si unì a lui nella sua cella, dove entrambi tentarono il suicidio con il laudano, ma solo Ann morì, mentre Jereboam fu impiccato nel 1826.

I manoscritti del Poliziano

Poe consegnò il manoscritto originale a Sarah Anna Lewis, che a sua volta ne passò la maggior parte a John Ingram e da lui indirettamente alla Pierpont Morgan Library, che ancora oggi li custodisce.

L’opera è stata originariamente scritta su 13 fogli (di cui 10 sono presso la Morgan Library). Un altro foglio è invece custodito nella Collezione William H. Koester presso l’Università del Texas, e due fogli sono andati perduti.

Fu Mabbott a recuperare le parti del manoscritto e a pubblicarle in ordine nel 1923. La traduzione italiana si basa su quest’ordine.

Fonti

  • Edgar Allan Poe Society of Baltimore, Edgar Allan Poe — “Politian”
  • Schoenbachler, Matthew G., “Murder and Madness: The Myth of the Kentucky Tragedy” (2009). Cultural History
  • Oxford Reference, “Kentucky Tragedy”
  • Edgar Allan Poe Society of Baltimore, Edgar Allan Poe (ed. T. O. Mabbott), Politian: An Unfinished Tragedy (1923)
  • Richards, Jeffrey H. “Poe, ‘Politian’, and the Drama of Critique.” The Edgar Allan Poe Review 3, no. 2 (2002)
  • The Morgan Library & Museum, “Politian : a tragedy : autograph manuscript of an unfinished play”
Informazioni su Daniele Imperi 617 Articoli
Sono un blogger e un appassionato di libri e letteratura. Edgar Allan Poe è stato il primo autore che ho amato e da allora ho iniziato a leggere la sua opera omnia. Il sito che ho creato nel 2007 è un omaggio a questo indimenticabile autore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*