Il demone della perversità – Recensione

In Saggi e recensioni su Edgar Allan Poe

Il racconto, breve, è molto particolare. Poe dedica una buona parte della storia (tre pagine su quattro e mezzo) a parlare della perversità e di ciò che è perverso. Inizialmente, quindi, il lettore ha la sensazione di leggere un articolo.

Nella seconda e più breve parte il narratore si trasforma nel protagonista e ci racconta la sua triste storia. Un racconto a due facce, che mescola filosofia e orrore.

  • Titolo originale: The Imp of Perverse
  • Prima pubblicazione: luglio 1845 sul Graham’s Lady’s and Gentleman’s Magazine

Il demone della perversità come storia probabile

È un racconto realistico, che mette in campo la follia dell’omicida e la sua condizione. Nulla di fantastico o impossibile, dunque. Rientra fra le storie probabili.

Pubblicato martedì, 19 Aprile 2011, 05:09

Leggi anche i seguenti articoli:

Libri di Poe da migliaia di dollari

Libri di Poe da migliaia di dollari

Quanto costa una prima edizione di un libro di Poe? Chi non ne vorrebbe una nella propria libreria? Libri

Continua a leggere
“Tales of Mystery and Imagination”

“Tales of Mystery and Imagination”

È il 1° maggio 1976 quando esce il primo album del gruppo rock inglese The Alan Parsons Project con

Continua a leggere
Poe Museum di Richmond

Come nacque il Poe Museum di Richmond

Nel 1906 il collezionista e ricercatore James Howard Whitty si incontrò con un gruppo di appassionati letterati nella città

Continua a leggere

2 commentiOn Il demone della perversità – Recensione

Lascia un commento:

La tua email non sarà pubblicata.

Mobile Sliding Menu