La Maschera di Edgar Allan Poe

Spettacolo teatrale sulla morte di Poe

La compagnia teatrale “Grand Guignol de Milan” manderà in scena a Milano il 18-19 luglio 2020 lo spettacolo “La Maschera di Edgar Allan Poe”, scritto in collaborazione con la compagnia “National Edgar Allan Poe Theatre” di Baltimora.

Lo spettacolo si basa sui fatti accaduti la notte del 3 ottobre 1849, quando Poe fu ritrovato in stato confusionale e con abiti non suoi fuori la taverna di Cornelius Ryan al 44 East Lombard Street di Baltimora.

La Compagnia del “Grand Guignol de Milan”

Nasce nel 2012 come progetto dell’Associazione Convivio d’Arte. L’intento è riportare in scena l’antico teatro dell’orrore e della cronaca nera dopo la sua ultima rassegna italiana avvenuta nel 1946.

La compagnia milanese utilizza differenti tecniche (prosa, pantomima, commedia dell’arte) per raccontare storie di assassini, omicidi e oscure leggende popolari, anche in modo grottesco e ironico. È riconosciuta ufficialmente come una delle 5 compagnie teatrali che rappresentano questo genere nel mondo.

La compagnia “National Edgar Allan Poe Theatre” di Baltimora

È l’unica compagnia teatrale al mondo che mette in scena adattamenti delle opere di Edgar Allan Poe. Le loro produzioni teatrali – che comprendono anche trasmissioni radiofoniche (anche nel web) e programmi educativi sulle opere dell’autore – vogliono incrementare il turismo della città di Baltimora.

Come nasce lo spettacolo su Edgar Allan Poe

La Maschera di Edgar Allan Poe
Locandina dello spettacolo “La Maschera di Edgar Allan Poe”.

«Edgar Allan Poe è stata una delle mie prime letture ed i suoi racconti hanno fortemente influenzato il mio percorso di scrittura ed il mio immaginario», dice il regista Gianfilippo Maria Falsina Lamberti. «Portare in scena un autore di questa portata e con lettori tanto appassionati però ha sempre dei grossi rischi, come dimostrano i film basati sulla sua vita e i suoi racconti.

C’era quindi la grande voglia di trattare questo grande padre dell’orrore e del mistero che, volente o nolente, ha ispirato tutto ciò che possiamo definire “grand guignol”, ma c’era anche coscienza di doverlo fare nel modo giusto senza limitarsi a trasporre in scena dei suoi racconti, a maggior ragione considerando che la nostra Compagnia produce tutti i testi che porta in scena.»

La collaborazione internazionale con il National Edgar Allan Poe Theatre di Baltimora

Alex Zavistovich, fondatore del “National Edgar Allan Poe Theatre” e in passato direttore della Compagnia “Molotov Theatre” (una delle 5 compagnie di Grand Guignol ufficialmente riconosciute al mondo), conobbe il regista Gianfilippo Maria Falsina Lamberti nel 2016, quando venne in Italia per assistere allo spettacolo della sua compagnia “La vera storia di Sweeney Todd”, incuriosito da quel progetto.

Rimase impressionato sia dall’approccio contemporaneo al genere sia dalle differenti tecniche utilizzate sul palco (storytelling, prosa, pantomima, commedia dell’arte).

I due sono rimasti in contatti negli anni, finché Falsina Lamberti non l’ha coinvolto in questo nuovo progetto su Edgar Allan Poe. Entusiasta dell’idea di questo spettacolo, Zavistovich ha deciso di sostenerlo e svilupparlo in un inedito asse Milano-Baltimora.

Il processo di recupero del materiale storico, l’analisi e la costruzione della sceneggiatura

Raccontare la morte di Poe seguendo l’impostazione di uno dei suoi più famosi racconti: “La Maschera della Morte Rossa”, ecco l’idea alla base del progetto. Una morte che da ormai 171 anni resta un mistero, senza testimonianze per spiegare cosa avvenne realmente agli inizi dell’ottobre 1849.

La compagnia teatrale ha svolto varie ricerche, leggendo numerosi articoli e studi, fra cui quello completato nel 1996 dal Dottor R. Michael Benitez (si può leggere l’articolo che ne parla sul sito del «New York Times»: “Poe’s Death Is Rewritten as Case of Rabies, Not Telltale Alcohol”) e il libro The mysterious death of Edgar Allan Poe di John Walsh.

Furono così trovate delle prime ricostruzioni coerenti della morte di Poe. Ma grazie ai reperti in possesso di Alex Zavistovich e alla sua collaborazione con l’Edgar Allan Poe House and Museum di Baltimora la compagnia ha potuto ottenere copie dei giornali dell’epoca, base su cui iniziare una vera e propria indagine, poi diventata la struttura portante dello spettacolo.

Sono personaggi archetipici del Grand Guignol, caricature di figure popolari che diverranno possibili assassini di Poe e i cui moventi ricalcheranno nelle proprie confessioni alcuni dei più famosi racconti di Poe: “William Wilson”, “Il barile di Amontillado”, “Il gatto nero”, “Il mistero di Mary Roget”.

4 personaggi e 4 possibili cause della morte del Maestro del mistero in un classico giallo che si svolge all’interno della taverna di East Lombard Street la notte del 3 ottobre 1849.

La sceneggiatura prevede una serie di incastri, punti di vista, scena e retroscena, per rendere il mistero sempre più intrigante e difficile da risolvere. Alla fine tutto potrebbe essere accaduto e soltanto il pubblico potrà scegliere, almeno per una sera, quale sia la verità.

La Maschera di Edgar Allan Poe

  • Scritto, diretto e presentato da: Gianfilippo Maria Falsina Lamberti
  • Attori: Michelangiola Barbieri Torriani, Lorenzo Andrea Paolo Balducci, Mattia Maffezzoli, Gianfranco Ventriglia
  • Musiche originali: Nelson Mallè Ndoye
  • Luci e audio: Martino Minzoni

A causa delle limitazioni imposte dalle misure anti-Covid-19 la capienza del teatro è ridotta a 35 posti.

Lo spettacolo teatrale si terrà allo Spazio Tertulliano, in via Tertulliano 70, Milano. Le date sono:

  • Sabato 18 luglio, ore 20.30
  • Sabato 18 luglio, ore 22.30
  • Domenica 19 luglio, ore 19.00
  • Domenica 19 Luglio, ore 21.00 (da confermare in caso di tutto esaurito degli spettacoli precedenti)
  • Durata: 75 minuti
  • Prenotazione obbligatoria
  • Preacquisto del biglietto con scelta del posto: 20€
  • Acquisto in teatro previa prenotazione (posti casuali): 17€
  • Email: info@conviviodarte.it
  • Tel/sms/whatsapp: 3519330971
Informazioni su Daniele Imperi 554 Articoli
Sono un blogger e un appassionato di libri e letteratura. Edgar Allan Poe è stato il primo autore che ho amato e da allora ho iniziato a leggere la sua opera omnia. Il sito che ho creato nel 2007 è un omaggio a questo indimenticabile autore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*