Il racconto “Eleonora” compie 180 anni

L’unica storia d’amore scritta da Poe

Del racconto “Eleonora”, scritto nel 1841, non sopravvive il manoscritto.

Fu pubblicato per la prima volta nel settembre 1841 (non è chiara la data esatta, ma vi fu una ristampa il 4 sul «Boston Notion»), 180 anni fa, nella rivista «The Gift for 1842», che usciva all’inizio dell’autunno precedente dell’anno riportato dal titolo, per sfruttare il redditizio mercato delle vacanze.

Apparve più tardi, il 24 maggio 1845, sul «Broadway Journal». Il 15 settembre 1841 sul «Robert’s Semi-Monthly Magazine» fu pubblicato col titolo “Eleonora — A Fable”.

La trama del racconto ricorda la storia di Paul et Virginie (1788) di Bernardin de St. Pierre, che parla di un ragazzo e una ragazza cresciuti insieme in un ambiente idilliaco sull’isola di Mauritius.

Le pubblicazioni del racconto “Eleonora”

Complessivamente il racconto “Eleonora” comparve nelle seguenti riviste americane e inglesi fra il 1841 e il 1886:

  1. The Gift for 1842, rivista annuale americana
  2. Broadway Journal, settimanale americano
  3. Boston Notion, settimanale americano
  4. Boston Daily Times, quotidiano americano
  5. Robert’s Semi-Monthly Magazine, quindicinale americano
  6. New-York Weekly Tribune, settimanale americano
  7. New-York Daily Tribune, quotidiano americano
  8. The Daily Madisonian, quotidiano americano
  9. Age and Lancaster Weekly Gazette, settimanale americano
  10. Carlisle Weekly Herald, settimanale americano
  11. Salt River Journal, settimanale americano
  12. Broome Republican, settimanale americano
  13. The Constitutionaist, settimanale americano
  14. The Literary Souvenir, rivista inglese
  15. Great Western Magazine and Anglo-American Journal of Literature, Science, Art, Commercial and Political Economy, Statistics, &c., peridico inglese
  16. Ladies’ Cabinet of Fashion, Music & Romance, mensile inglese
  17. Berkshire County Eagle, quotidiano americano
  18. Leisure Hour, periodico britannico
  19. Statesman Journal, quotidiano americano

Le traduzioni del racconto “Eleonora”

La prima traduzione, in francese, del racconto di Poe si deve a Charles Baudelaire, che apparve col titolo “Éléonora” sulla rivista «Revue française» il 10 marzo 1859. Nel 1865 il racconto fu incluso nella raccoltaHistoires grotesques et sérieuses.

Nel 1862 ci fu una nuova traduzione, a opera di William L. Hughes, che apparve nella raccolta Contes inedts d‘Edgar Poe.

Nel 1868 il racconto apparve nella raccolta danese Phantastiske Fortaellinger. Nel 1930 circa in quella tedesca Fantastische Vertellingen van Edgar Allan Poe.

Nel 2009 fu prodotto un audiolibro del racconto, narrato da Chris Aruffo.

La citazione più famosa del racconto “Eleonora”

Si trova proprio all’inizio del racconto:

They who dream by day are cognizant of many things which escape the dreamers by night.

Coloro che sognano di giorno sono consapevoli di molte cose che sfuggono a chi sogna di notte.”

Illustrazione del racconto

Eleonora
Illustrazione di Byam Shaw (1872-1919) per il volume Selected tales of mystery. Sidgwick & Jackson, Ltd., 1909.
Informazioni su Daniele Imperi 590 Articoli
Sono un blogger e un appassionato di libri e letteratura. Edgar Allan Poe è stato il primo autore che ho amato e da allora ho iniziato a leggere la sua opera omnia. Il sito che ho creato nel 2007 è un omaggio a questo indimenticabile autore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*