The Conqueror Worm – Il Verme Conquistatore

In Poesie di Edgar Allan Poe

Reinterpretazione in versi settenari, sistema rimico ricalcante l’originale.

Il Verme Conquistatore

(di E.A.Poe , traduzione di Enrico Brandoli)

Fan festa, ecco, di notte
e in questi tristi anni!
Piangon di angel frotte,
velati, ornati e in scranni,
sul palco speme in gesta
e paure con gli inganni
e di ciel, l’affan d’orchestra
sospir musica agli animi.

Mimi in divin sembiante
brusii borbottan bassi,
son qua e laggiù, fluttuanti :
sol marionette mosse
al cen d’informi cose
che enormi mutan scena
e spargon con l’al di Condor
nell’aer non vista pena!

Frammisto dramma, certo,
mai più sarà scordato!
Fantasma lungo un cerchio
da un popolo cacciato
che scappa eterno e torna,
al punto incominciato.
Orror muove sì trama
e pazzia, e ancor più il peccato.

Guarda, tra i mim, la bolgia!
Strisciante una forma entra!
E’ rosso sangue e avvolge
da vacua scen, violenta!
Volge! Volge! Mortale!
I mim son cibo e addenta,
gli angel fa singhiozzare
verminea truculenza!

Le luci! Or tutto è spento!
Su ogni tremante attore
cade il sipar con vento,
drappo mortal, dolore!
Dicon gli angeli esangui :
– “Uomo” è tragedia allor,
eroe quindi rimane
il “Verme Conquistator” –

Versione originale

The Conqueror Worm

Lo! ’tis a gala night
Within the lonesome latter years!
An angel throng, bewinged, bedight
In veils, and drowned in tears,
Sit in a theatre, to see
A play of hopes and fears,
While the orchestra breathes fitfully
The music of the spheres.

Mimes, in the form of God on high,
Mutter and mumble low,
And hither and thither fly-
Mere puppets they, who come and go
At bidding of vast formless things
That shift the scenery to and fro,
Flapping from out their Condor wings
Invisible Woe!

That motley drama- oh, be sure
It shall not be forgot!
With its Phantom chased for evermore,
By a crowd that seize it not,
Through a circle that ever returneth in
To the self-same spot,
And much of Madness, and more of Sin,
And Horror the soul of the plot.

But see, amid the mimic rout
A crawling shape intrude!
A blood-red thing that writhes from out
The scenic solitude!
It writhes!- it writhes!- with mortal pangs
The mimes become its food,
And seraphs sob at vermin fangs
In human gore imbued.

Out- out are the lights- out all!
And, over each quivering form,
The curtain, a funeral pall,
Comes down with the rush of a storm,
While the angels, all pallid and wan,
Uprising, unveiling, affirm
That the play is the tragedy, “Man,”
And its hero the Conqueror Worm.

Pubblicato giovedì, 3 Febbraio 2011, 05:09

Leggi anche i seguenti articoli:

Libri di Poe da migliaia di dollari

Libri di Poe da migliaia di dollari

Quanto costa una prima edizione di un libro di Poe? Chi non ne vorrebbe una nella propria libreria? Libri

Continua a leggere
“Tales of Mystery and Imagination”

“Tales of Mystery and Imagination”

È il 1° maggio 1976 quando esce il primo album del gruppo rock inglese The Alan Parsons Project con

Continua a leggere
Poe Museum di Richmond

Come nacque il Poe Museum di Richmond

Nel 1906 il collezionista e ricercatore James Howard Whitty si incontrò con un gruppo di appassionati letterati nella città

Continua a leggere

Un commentoOn The Conqueror Worm – Il Verme Conquistatore

Lascia un commento:

La tua email non sarà pubblicata.

Mobile Sliding Menu