Il primo fumetto su Edgar Allan Poe

“The story of the unfortunate life of author Edgar Allan Poe”

La prima storia a fumetti su Edgar Allan Poe – la “storia della sua sfortunata vita” – apparve il 1° dicembre 1937, 83 anni fa, nella rivista mensile «Funny Pages» pubblicata da Ultem Publications, Inc. (che prese il nome dai proprietari I.W. Ullman e Frank Z. Temerson), al prezzo di 10 centesimi. Usciva il primo mercoledì del mese.

«Funny Pages», di 70 pagine, nacque nel novembre 1936, come continuazione della rivista «The Comics Magazine» (che al 5° numero terminò, proseguendo come «Funny Pages») e terminò le pubblicazioni il 1° ottobre 1940, dopo 42 numeri.

Men of Letters

Nessuna carriera letteraria fu più sfortunata di quella di Edgar Allan Poe, l’autore de “Lo scarabeo d’oro”, “Il corvo”, “Le avventure di Arthur Gordon Pym” e di troppo poche altre gemme della prosa e della poesia americane.
Un ragazzo bello e sensibile, figlio di attori poveri, fu orfano all’età di 3 anni. In seguito alla morte della madre fu portato a casa di Frances Allan, moglie di John Allan, un commerciante di successo di Richmond, Virginia.

Così inizia la storia a fumetti su Poe. Non proprio un vero fumetto, piuttosto una brevissima storia illustrata di 3 pagine, per la serie “Men of Letters”, unica fra tutti i numeri della rivista.

Il testo della seconda illustrazione

Nell’atmosfera di quest’austera famiglia scozzese egli crebbe fino alla giovane età, vezzeggiato da Frances Allan e rimproverato dal padre adottivo, John Allan, alla cui avarizia e sempre vigile censura il giovane spirito spesso si ribellò. Infine, per liberare la sua casa dal suo problematico pupillo, John Allan mandò Poe all’Università della Virginia, dandogli non sufficiente denaro per le sue reali necessità. Poe prese a scommettere per pagare i propri debiti e infine fu costretto a lasciare l’Università.

Il testo della terza illustrazione

Successivamente Poe si arruolò a West Point, ma fu presto congedato per insubordinazione. Disconosciuto da John Allan, visse in povertà con la sorella di suo padre, Mrs. Maria Clemm. All’età di ventisette anni sposò la figlia di Mrs. Clemm, Virginia. Restò un marito devoto finché Virginia morì, undici anni più tardi. Visse sotto l’ala protettiva di Mrs. Clemm per il resto della sua vita, che durò appena due anni dopo la morte della moglie. Sebbene l’uomo stesso non fosse stato in grado di affrontare il mondo, gli eccezionali contributi letterari americani di quel periodo furono proprio le fantasiose creazioni di Edgar Allan Poe.

Testi, matite e chine sono di Raphael Jerard Norman Astarita (1912-1994), figlio di un uomo di origini italiane e di una norvegese emigrata negli Stati Uniti.

Le 3 tavole della storia illustrata su Poe

Fonti

  • «Comic Book Plus», “Funny Pages”
  • «Comic Vine», “Funny Pages”
  • «Pulp Artists», “Raphael Astarita”
Informazioni su Daniele Imperi 578 Articoli
Sono un blogger e un appassionato di libri e letteratura. Edgar Allan Poe è stato il primo autore che ho amato e da allora ho iniziato a leggere la sua opera omnia. Il sito che ho creato nel 2007 è un omaggio a questo indimenticabile autore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*