To Octavia – A Ottavia

Poesia di Edgar Allan Poe, traduzione e reinterpretazione di Enrico Brandoli.

Quando vin gli amici incontran con baccano
e riso fa corona a briosa ora,
lottare per scordarti mi è assai vano
e il mio cuor il tuo poter confessa ancora
e a te in amor si volge!

Ma Ottavia, non cercare al cuore mio
di rubar il sol sollievo al suo dolore:
la trista tal speranza che ad ogni palpitio
per te si possa torcer!

Versione originale

When wit, and wine, and friends have met
And laughter crowns the festive hour
In vain I struggle to forget
Still does my heart confess thy power
And fondly turn to thee!

But Octavia, do not strive to rob
My heart of all that soothes its pain
The mournful hope that every throb
Will make it break for thee!

3 commentiOn To Octavia – A Ottavia

Lascia un commento:

La tua email non sarà pubblicata.

Mobile Sliding Menu