Sogno

Nelle visioni della tetra notte
io ho sognato una gioia fuggita
ma un segno desto di vita e di luce
mi ha lasciato il cuore spezzato.
Ah! come non è un sogno di giorno
per colui gli occhi del quale cadono
sulle cose circostanti con un raggio
rivolto indietro al passato?
Questo santo sogno, questo santo sogno,
mentre tutto il mondo s ‘agitava,
mi ha rallegrato come un amoroso raggio,
guidante uno spirito solitario.
Che importa che questa luce, attraverso la tempesta
e la notte,
tremò così da lontano
che cosa vi poteva essere di più puramente brillante
nella stella del giorno della Verità?

(Edgar Allan Poe, 1827)
Tratto da “Il libro dei Poemi“(1902) – Roux e Viarengo

Traduzione di Ulisse Ortensi

2 commentiOn Sogno

Lascia un commento:

La tua email non sarà pubblicata.

Mobile Sliding Menu