Maria Poe Clemm – Zia e suocera di Poe

Maria ClemmSorella del padre di Edgar Allan Poe, David Poe, Jr., Maria Poe, nata il 17 marzo 1790, fu ben più di una zia per Edgar, tanto che il poeta la considerò sua madre, chiamandola con il diminutivo “Muddy”. Il 16 maggio 1836 Maria divenne anche suocera di Edgar, quando egli sposò sua cugina Virginia.

Maria Clemm ebbe 5 fratelli: John Hancock, William Adam, George Washington, David Poe Jr. e Samuel.

Il 12 luglio 1817 sposò, nella chiesa protestante episcopale di St. Paul a Baltimora, William Clemm. Dal matrimonio ebbe 3 figli: Henry (10 settembre 1818), Virginia Marie (22 agosto 1820, morta pochi mesi dopo la nascita) e Virginia Eliza (13 agosto 1822), che divenne poi la moglie di Poe.

Per Edgar fu una figura importante, che ebbe in lui un’influenza positiva. A lei dedicò la poesia “To My Mother”, pubblicata il 7 luglio 1849.

La vita di Maria Clemm dopo la morte di Edgar

Maria Clemm lottò per sopravvivere nei 22 anni che seguirono la morte del nipote, della quale non ebbe notizia, non partecipando, quindi, al suo funerale. Lasciò il cottage di Fordham subito dopo.

Guadagnò qualcosa con saltuari lavori di cucito, o vendendo autografi di Edgar. Avrebbe dovuto ricevere anche denaro dalle vendite delle opere di Poe, una volta che gli editori ebbero coperto i costi di stampa, ma a quanto pare non ebbe nulla. Aveva ceduto i diritti di pubblicazione a Rufus Griswold, che le promise i ricavi dalle varie raccolte delle opere di Poe.

Maria Clemm disse di aver bruciato centinaia di lettere scritte a Poe da varie donne. Griswold le avrebbe offerto 500 dollari per le lettere a Frances S. Osgood, ma la donna preferì bruciarle per evitare “di essere indotta a causa della povertà a fare qualcosa di così disonorevole”.

Nel dicembre 1852 la troviamo a Milford, Connecticut, con la famiglia di William Strong. Progettò di trasferirsi a sud, da parenti in Louisiana.

Nel febbraio 1857 fu invece a Brooklyn. Quell’anno scrisse di aver sofferto di infiammazione ai polmoni.

Più o meno in quell’anno sembra che Maria Clemm visse con la signora S.A. Lewis. In una lettera della signora S.H. Whitman a J.H. Ingram si legge:

“Nell’inverno e nella primavera del 1858 la signora Clemm ha vissuto con i signori Lewis a Lafayette Place, credo, a New York. I signor Lewis si sono separati poco tempo dopo e, avendo la signora Clemm, penso, preso le parti del signor Lewis contro la signora, mi scrisse che la situazione in casa, come ospite, divenne imbarazzante. Li lasciò quindi presto, dopo che la signora Lewis andò all’estero.”

Nell’ottobre 1858 Maria Clemm visse ad Alexandria, Virginia, con la famiglia Johnston. In quel periodo stava ancora aspettando di ricevere i guadagni delle vendite delle opere di Poe, senza ottenere nulla.

Maria Clemm non andò più in Lousiana. Il paese si avvicinava alla guerra civile e non era certo consigliabile per una donna anziana compiere un viaggio del genere.

Il 29 giugno 1861 la troviamo a Putnam, Ohio, in casa di Sallie E. Robins. La signora Robins si era dedicata a scrivere una biografia di Poe, ma fu rinchiusa in manicomio quell’anno, lasciando Maria Clemm senza alcun supporto.

Maria tornò a Baltimora nella primavera del 1863, dove sperava di essere ammessa nella Baltimore Widow’s Home, ma non potendosi procurare il denaro per pagare la tassa di 150 dollari, ripiegò quindi per la Episcopal Church Home, nata inizialmente come casa di cura, ma divenuta poi un ospedale.

Maria Clemm muore il 16 febbraio 1871 all’età di 81 anni, povera, forse nello stesso edificio in cui morì Edgar anni prima.

Fonti

  • Edgar Allan Poe Society
  • Poe Calendar

2 commentiOn Maria Poe Clemm – Zia e suocera di Poe

  • Ciao Daniele, povera zia di Poe. Benché fosse affezionato a lei tanto da considerarla come una madre, Maria Poe Clemm non ha potuto godere dei profitti del nipote, morendo in povertà.

Lascia un commento:

La tua email non sarà pubblicata.

Mobile Sliding Menu