Lines on Ale – Versi sulla birra

Questa poesia sulla birra, sebbene di incerta origine, è stata attribuita ad Edgar Allan Poe. Si suppone che il manoscritto originale sia stato appeso alle pareti della Taverna Washington a Lowell nel Massachusetts per molti anni, e che sia stato visto qui l’ultima volta attorno al 1892.

Il testo è stato richiamato alla memoria da un ex cameriere da banco da osteria attorno al 1939.

Lines on Ale

Fill with mingled cream and amber,
I will drain that glass again.
Such hilarious visions clamber
Through the chamber of my brain
— Quaintest thoughts — queerest fancies
Come to life and fade away;
What care I how time advances?
I am drinking ale today.

Versi sulla birra

(traduzione e reinterpretazione di Enrico Brandoli)

Riempi d’ambra e crem sia sposa!
Berrò ancor un’altra pinta,
tal vision risalgon briose
dove stanza tien la mente.
Le più strane idee e più strambe
nascon, poi scompaion via.
Pure il tempo ha le sue gambe?
Non mi importa! Birra sia!

4 commentiOn Lines on Ale – Versi sulla birra

Lascia un commento:

La tua email non sarà pubblicata.

Mobile Sliding Menu