Le citazioni più celebri di Poe

Edgar Allan Poe oltre ad essere lo scrittore dell’horror e del poliziesco per antonomasia era anche un grnde pensatore, quasi un filosofo. Era ossessionato dallo studio della psiche, cercava di scoprire ogni sentimento umano. Queste citazioni sono davvero belle e rispecchiano le ricerche che faceva e anche la sua vita.

Mi pareva di essere vicino a capire, senza riuscire però a capire, come capita di essere vicini a ricordare e non riuscire a ricordare.

La maggioranza giudica profondo solamente chi smentisce clamorosamente le opinioni comuni.

Dubito che l’ingegnosità umana possa costruire un enigma che l’ingegnosità umana, con attenzione e pazienza, non possa risolvere.

Non nella conoscenza è la felicità, ma nell’acquisizione della conoscenza.

Mi hanno chiamato folle; ma non è ancora chiaro se la follia sia o meno il grado più elevato dell’intelletto, se la maggior parte di ciò che è glorioso, se tutto ciò che è profondo non nasca da una malattia della mente, da stati di esaltazione della mente a spese dell’intelletto in generale.

Oggi sono in catene e sono qui. Domani sarò senza ceppi… ma dove?

Non c’è in natura una passione più diabolicamente impaziente di quella di colui che, tremando sull’orlo di un precipizio, medita di gettarvisi.

Coloro che sognano di giorno sanno molte cose che sfuggono a chi sogna soltanto di notte.

6 commentiOn Le citazioni più celebri di Poe

  • Nei testi di Poe si riece a percepire quanto lui era un pensatore…
    ma anche la sua voglia di cercare di capire la mentalità delle persone…
    a mio parere era un grande!!!!

  • Non è solo un tuo parere… più passa il tempo, più leggo altri libri di altri autori e più mi rendo conto di come Poe fosse unico, di come, appunto, sia stato davvero vicino al capire ma non ci è riuscito…

  • oggi ho comprato i suoi racconti del terrore e mi stanno piacendo da impazzire, Poe era e resterà sempre il miglior scrittore horror di tutti i tempi

  • Che condanna spetta a chi prova a capire?
    forse la peggiore : la solitudine,
    lo stato dell’ eterna morte.

  • chiedo scusa, ma la frase “E se guarderai a lungo nell’abisso anche l’abisso vorrà guardare in te.” non è in realtà di Nietzsche?

  • Hai pienamente ragione Ludo, c’era stata una svista. Le citazioni le segnavo tutte personalmente mentre leggevo ma per non farmi sfuggire niente spesso controllavo su Internet e… mai fidarsi 😛
    Grazie 😉

Lascia un commento:

La tua email non sarà pubblicata.

Mobile Sliding Menu