Le citazioni più celebri di Poe #2

Ecco qui di seguito una seconda carrellata di frasi celebri dello scrittore maledetto per eccellenza. E’ un piacere leggere questa frasi che nascondono grandi lezioni. Se dovessimo leggere tutte le frasi celebri di Poe dovremmo leggere tutti i suoi libri poichè ogni frase è sublime e in ogni singola parola c’è una verità, una constatazione, un pensiero.

Ci sono cose tanto comiche a questo mondo, che non si può fare a meno di ridere, se non si vuol morire.

Terrore e suspense si addicono alla brevità del racconto.

Dichiarare la propria viltà può essere un atto di coraggio.

Sono giovane e sono poeta (se l’amore per il Bello può rendere poeti) e desidero esserlo. Io sono irrimediabilmente poeta.

Non è veramente coraggioso colui che teme di sembrare od essere, quando gli conviene, un vile.

La parola infinito, come le parole di Dio, spirito e alcune altre, i cui equivalenti esistono in tutte le lingue, non è espressione di un’idea, ma espressione di uno sforzo verso quell’idea.

Purtroppo non si può considerare tutta immaginaria la triste legione dei territori sepolcrali; ma, se non vogliamo che ci divorino, bisogna lasciar che dormano, come i demoni in compagnia dei quali Afrasiab discese nell’Oxus, bisogna lasciare che dormano: o siamo destinati a perire.

E le tenebre, la rovina, la Morte Rossa stabilirono su ogni cosa il loro dominio.

Lascia un commento:

La tua email non sarà pubblicata.

Mobile Sliding Menu