Il premio popolare Una matita per Poe chiude

Non è servito a nulla il messaggio sul rischio di chiusura di un concorso a votazione popolare che avrebbe dato la possibilità- e l’ha data!– ai lettori di scegliere il disegno migliore. Dopo appena 4 giorni dall’uscita di quel messaggio, che voleva anche essere un invito ad avere un minimo di onestà, i voti falsi hanno continuato ad arrivare.

Ricordo ai disonesti che si sono affannati a creare caselle email apposite o a trovare altri sotterfugi che il premio non era all’altezza delle grandi lotterie, ma era una action figure dei Simpsons dedicata alla poesia Il corvo. Un premio simbolico, appunto. Il nome del vincitore non sarebbe comparso sulle principali testate giornalistiche né annunciato in prima serata sui grandi TG.

E questo dovrebbe far pensare.

Mi scuso coi partecipanti onesti che non potranno avere questa seconda possibilità di vittoria e cogli onesti votanti che hanno speso il loro tempo per registrarsi al sito e votare. Ma nel mio ultimo messaggio sul concorso sono stato chiaro: “Da questo momento, a partire dal prossimo voto “falso” che giungerà, l’intero concorso popolare chiuderà i battenti e nessun vincitore sarà eletto.”

In questo modo per colpa di tutti quelli che hanno votato due o più volte ci vanno ovviamente di mezzo tutti coloro che hanno rispettato il regolamento e anche il buon senso. Ma gli stessi sarebbero stati comunque penalizzati da quei voti irregolari.

Come già annunciato non ci saranno più votazioni “popolari”.

Ringraziando chi ha speso correttamente il proprio tempo su questo sito, mi domando ancora quale sia la gioia e la soddisfazione di vincere senza merito.

7 commentiOn Il premio popolare Una matita per Poe chiude

  • Non reputo il mio lavoro uno dei migliori,per la mia poca esperienza nel campo,ma ho lasciato che fossero gli altri a giudicare per me….sono una di quelli che non hanno chiesto ad amici,parenti,cognati,zii,conoscenti o “me medesima” di votarmi per ricevere in premio qualcosa che senza dubbio non avrei sentito “mio”..senza un merito ricevuto…Autovotarsi per cosa?!Forse non sono adatta per stare in questo paese dove l’ “imbroglio” è il comandamento principale…Un premio “spirituale” e di consolazione a tutti quelli che hanno partecipato onestamente alla gara:posso ben dire che se c’è qualcuno che HA VINTO, senza dubbio, siamo NOI..Silvia

  • Concordo con il comment sopra.
    Bisognerebbe a volte pensare di partecipare e non di vincere x forza.
    Io mi sono ritenuta fortunata per la visibilita’. Grazie al sito che ha preso posizione.

  • Ammetto che era da molto che non passavo da questo sito,causa impegni…quindi non ho seguito tutta la storia..
    comunque me l’aspettavo…i concorsi con votazione pubblica si basano sul numero delle conoscenze di amici e familiari non certo dalla qualità dell’opera…ed è una cosa molto deprimente per noi aspiranti illustratori che ci sbattiamo ogni volta a fare un ottimo lavoro,ma sappiamo che è così,o almeno in molti casi ho potuto costatare che è così.
    …ecco perchè non passavo spesso di qua,anche se il mio voto l ho lasciato sperando che almeno qua le cose fossero diverse,non è stato così…ma mi accontento della galleria virtuale,e sono felice del voto che ho dato…anche se non serve a niente 🙂

  • Io più o meno immaginavo che andasse così, ho partecipato ad altri concorsi con questo modo di votazione e mi ha sempre puzzato un pò. è una gara a chi si crea più indirizzi email per votarsi o a chi accumula più amici per farsi votare.
    Penso che interessi semplicemente il poter scrivere nel proprio curriculum “vincitore premio popolare concorso bla bla..” e la visibilità piuttosto che l’action figure dei simpson in sè per sè.
    Ad ogni modo il concorso è stato bello, complimenti a voi che lo avete organizzato! Inoltre mi ha fatto conoscere meglio Edgar Allan poe…
    Ed è bello vedere la galleria virtuale con tutti i lavori!

  • Grazie per i commenti e i complimenti.

    La galleria, come anticipato inizialmente al lancio del concorso, è stata tolta. A breve sarà pubblicata la pagina dedicata alla vincitrice del concorso.

  • Non c’è cosa più brutta che cercare di offendere l’espressione artistica in questo modo. E’ vero che nessuno dei partecipanti è un professionista, ma gettare il fumo negli occhi per far passare un’opera più bella delle altre è veramente una cosa orribile. E censurate pure questo messaggio ma il mio pensiero è questo: chi vuole arrivare ad un risultato con il suo talento, cercando però scorciatoie, raccomandazioni, e facendo ricorso a cose del genere non è veramente degno di fare un lavoro che richieda creatività e capacità artistiche. L’Arte deve rimanere pura e che almeno questa si salvi in questo mondo marcio.
    Concludo dicendo che mi dispiace che sia andata così, ma non perchè ho partecipato a questo concorso aspettandomi chi sa cosa, ma perchè questo evento non è altro che un piccolo esempio di come funzionano molte cose purtroppo. Spero solo che chi ha sbagliato si vergogni almeno un po’…

    Buon lavoro ai curatori del concorso e del blog, e scusate lo sfogo.

  • .. ho partecipato volentieri e non ho vinto perchè non me lo meritavo, non ho votato perchè non potevo e non avrei comunque votato il mio perchè ho una buona capacità di giudizio. Ora però mi spiego il perchè di certi voti ad alcuni disegni che davvero non meritavano.. in ogni caso credo che il più bello sia davvero quello che avete votato voi cari giudici del sito.. non aveva paragoni con nessun altro.. impariamo ragazzi.. impariamo…non solo a disegnare, ma ad essere anche un pò più umili ed onesti..

Lascia un commento:

La tua email non sarà pubblicata.

Mobile Sliding Menu