Edgar Allan Poe, quel connubio fra ragione e mistero

200 anni fa nasceva a Boston Edgar Allan Poe, l’autore dei famosissimi racconti del terrore come “Il gatto nero”, “Il pozzo e il pendolo” o “Il crollo della casa degli Usher”, per citarne alcuni. Una letteratura, la sua, che sembra non conoscere il tramonto del successo, nemmeno fra le ultime generazioni. Ma qual è il segreto di questo strano e affascinante scrittore americano la cui vita pare misteriosa e piena di lati oscuri al pari della sua opera? Lo abbiamo chiesto a Raul Montanari, scrittore italiano di successo, autore di romanzi noir, traduttore di molti lavori di Cormack McCarthy e di opere dello stesso Poe. Ispirato alla poesia “Il Corvo”, di quest’ultimo, ha recentemente messo in scena un recital che ha riscosso grande successo al Festival della Letteratura di Mantova e che ora viene rappresentato in tutta Italia.

Continua a leggere l’articolo Edgar Allan Poe, quel connubio fra ragione e mistero.

Lascia un commento:

La tua email non sarà pubblicata.

Mobile Sliding Menu