Edgar Allan Poe National Historical Site

Casa di Poe a FiladelfiaPoe (1809-1849), uno dei più originali scrittori americani, ha vissuto per quasi un anno, dal 1843 al 1844, in questa casa dai mattoni rossi con sua moglie Virginia e sua suocera Maria Clemm. Durante quel periodo scrisse The Black Cat, che descrive un seminterrato molto simile a quello presente nella casa. Qui ha anche pubblicato tre dei suoi capolavori: The Tell Tale Heart, The Fall of the House of Usher e The Gold Bug.

I turisti possono visitare le stanze spoglie e la cantina di questa casa, in cui Poe galoppava con la fantasia. I rangers raccontano come Poe affrontasse la povertà della famiglia, la grave malattia di Virginia e i suoi demoni personali. Negli edifici vi sono mostre sulla famiglia di Poe e sui suoi scrittori contemporanei, più un teattro che mostra un filmato informativo di 8 minuti.

Il National Historical Site è amministrato dal National Park Service, che fu la residenza di Poe nel 1843 prima che si trasferisse a New York. Delle sue varie case a Filadelfia è rimasta soltanto questa e rappresenta un tangibile collegamento a Poe all’altezza dei suoi successi letterari. Sebbene sia meglio conosciuto per i suoi racconti dell’orrore, Poe ha creato anche delle splendide poesie, fu uno scrittore pioniere del genere fantascientifico e gli è attribuita l’invenzione del poliziesco moderno con Murders in the Rue Morgue (Gli assassinii della Rue Morgue).

Libera traduzione da gophila.com.

Un commentoOn Edgar Allan Poe National Historical Site

  • Se mai mi dovesse capitare di andare a Philadelphia la casa di Poe sarebbe la prima cosa che visiterei… adesso sto ultimando la lettura delle poesie e sono davvero belle, tra le mie preferite ci sono Il corvo, Il giorno più felice, Terra di sogno, Spiriti dei morti… è incredibile come a distanza di quasi 200 anni i suoi racconti e le sue poesie siano ancora così attuali e affascinanti…

Lascia un commento:

La tua email non sarà pubblicata.

Mobile Sliding Menu