Edgar Allan Poe and the Masses

The political economy of Literature in Antebellum America

Edgar Allan Poe and the MassesQuesto volume è dedicato alla relazione fra la letteratura e il capitalismo nell’America prima delle guerre mondiali. La figura di Poe è stata scelta perché Poe incarna il tipico scrittore senza soldi in un’epoca di grandi tumulti sociali ed economici.

Il libro è anche una ricca interpretazione di Poe e del suo lavoro, dalla sua posizione nei confronti dello schiavismo americano alla sua esperienza come imprenditore letterario, fino alle innovazioni nel campo della letteratura e della critica.

Contenuto del libro

  • Preface
  • List of Abbreviations
  • PART ONE: CAPITALISM AND LITERATURE
    • Chapter one – Introduction: Minor Writing and the Capital Reader
    • Chapter two – The Horrid Laws of Political Economy
    • Chapter three – Fables of Circulation: Poe’s Influence on the Messenger
    • Chapter four – Poe and the Masses
  • PART TWO: RACE AND REGION
    • Chapter five – Average Racism: Poe, Slavery, and the Wages of Literary Nationalism
    • Chapter six – Subtle Barbarians: The Southern Voyage of Edgar Allan Poe
    • Chapter seven – The Code for Gold: Poe and Criptography
    • Chapter eight – Culture of Surfaces
    • Chapter nine – The Investigating Angel: Poe, Babbage, and “The Power of Words”
  • Notes

Caratteristiche del libro

  • Editore: Princeton University Press
  • 5 Aprile 1999
  • 392 pagine

Lascia un commento:

La tua email non sarà pubblicata.

Mobile Sliding Menu