Indovina la frase di Poe! #3

Siamo già arrivati al terzo appuntamento. Caspita come vola il tempo. Come promesso all’utente Maryross, che ha indovinato la seconda frase misteriosa, questa volta la frase sarà un po’ più difficile. Vi serivrà tutta la concentrazione possibile, dovrete trasformarvi in dei veri e propri piccoli Auguste C. Dupin. Vi darà del filo da torcere ma sono sicuro che ce la farete ad indovinare anche questa volta!

Capita spesso quando si legge un libro di imbattersi in una frase particolare che ci rimane impressa nella mente. Se poi si legge un racconto del mitico Edgar Allan Poe è impossibile non trovare una qualche frase che rimane fissa nella testa e che ci ricorderemo per molti anni a venire.

Ecco a voi la terza (difficilissima) frase di questa divertente ed enigmatica rubrica:

Solo chi non è mai svenuto non scopre bizzarri palazzi e volti stranamente familiari nei carboni ardenti.

5 commentiOn Indovina la frase di Poe! #3

  • “Il pozzo e il pendolo”…è vero è stato dificile…ma ricordavo di averla letta e ho sfogliato un pò i racconti…poi mi sono riletta qsto stamattina, perchè mi sono ricordata…ed eccola lì l’ho trovata! ^_^ però ricordavo che non fosse la stessa, infatti sul mio libro è scritta così:”Chi non ha mai perduto i sensi non sarà certo la persona che trova nella brace ardente strani palazzi e volti misteriosamente familiari…” mi sa che la traduzione dei racconti che ho io è molto diversa…sono pronta ad acquistare altri libri ^_^

  • Bravissima Maryross. Sei un vero portento! La prossima allora dovrà essere ancora più difficile…
    E tu, vedi mai strani palazzi e volti familiari nel fuoco della brace? 😛
    Le varie traduzioni, ahimè. sono un problema…
    Cmq bravissima! Complimenti!

  • Brava maryross 🙂

    La frase originale è:

    “He who has never swooned, is not he who finds strange palaces and wildly familiar faces in coals that glow;”

  • Pingback: Indovina la frase di Poe! #4 ()

  • Ludus ad esempio, questa frase, nel libro che ho della Newton che ho commentato nell’altro post, è tradotta così: “chi non ha mai perso i sensi non è colui che trova strani palazzi e fisionomie vagamente familiari nel carbone incandescente”…ma lollo 92 vorrei sapere da quale libro hai tratto questa frase tradotta così? magari acuqisto quello perchè mi sembra che la traduzione si avvicini di più alla versione in inglese…non credi? 🙂

Lascia un commento:

La tua email non sarà pubblicata.

Mobile Sliding Menu